I bambini non conoscono la crisi: 70 idee per riempire le camere… di buonumore!

vivere_di_turismo_danilo_beltrante

Parliamo di famiglie felici, quelle che verranno nel tuo appartamento turistico, nel tuo agriturismo, nel tuo b&b!

I numeri parlano chiaro, è un business incredibile che non puoi proprio lasciarti sfuggire. Ma ci vuole strategia.

Perché specializzarti nel turismo per famiglie?

Prima di cominciare la lunga lista di 70 idee per attirare e soddisfare le famiglie, soffermiamoci sui motivi per cui il turismo per famiglie è un buon investimento:

  • Il turismo per famiglie non conosce crisi, perché alla vacanza tutti insieme non si rinuncia.
  • Una famiglia conta diversi componenti. Come “prendere 4 piccioni con una fava”.
  • Le famiglie contente portano altre famiglie.
  • I bambini ti mettono il sorriso, riempiranno la tua struttura di allegria!
  • Nel turismo per famiglie c’è solo una cosa che conta: soddisfa le esigenze dei bambini e avrai mamme e papà felici.
  • Le famiglie recensiscono molto. È davvero forte il passaparola in questa nicchia di mercato.

attivita-per-bambini

Dati alla mano, i bambini sono dei Signori clienti

Queste motivazioni sono supportate dai numeri dell’Istat, con una spesa media nel 2015 di 840 € per le famiglie da 3, e di 960 € per quelle da 4. Praticamente un bambino spende 240 € di viaggi all’anno!

Non è una spesa stravolgente, ma con una sola prenotazione riempi 4 posti letto e concentri tutta la tua comunicazione su un solo tipo di clientela.

L’Osservatorio Vacanze italiani 2015 ci dice inoltre che gli italiani quest’anno preferiranno l’Italia all’estero (54% vs. 22%).

L’opportunità è ghiotta, anche perché il 16% delle famiglie italiane (10 milioni di persone) si lamenta del servizio ricevuto durante le vacanze.

Pensa che se trovassero servizi adeguati varrebbero 27,8 miliardi di Euro!

Le famiglie richiedono per bambini e animali al seguito: infrastrutture adeguate (70%), eliminazione delle barriere architettoniche negli itinerari (59%), guide specializzate (55%).

E se non vengono trattati a dovere, il 39% cambia luogo di vacanza.

Questo significa che il prossimo anno puoi guadagnarti quel 39% che ha già pensato di cambiare struttura per il 2016.

bambini-al-mare

Il 64% è influenzato dai commenti su blog e Social, e vuole prenotare da mobile. Siamo famiglie digitali ed è quindi tempo di puntare sulla tua presenza on-line.

Insomma, di motivi ce ne sono, ma ovviamente non è tutto rose e fiori.

Devi avere spazi abbastanza isolati (causa schiamazzi e possibili danni) e non è facile soddisfare le richieste delle mamme.

Sicuramente ti occorre pazienza, enorme attenzione alle esigenze dei genitori, ed una risata sempre in tasca.

Vediamo allora le nostre 70 proposte per una struttura a prova di grandi, piccini, ed amici a 4 zampe.

Come ottenere recensioni dalle famiglie?

Le famiglie passano più tempo in camera rispetto ad altri turisti, quindi è necessario che tutto sia a prova di bambino.

A far la differenza sono poi i servizi ancillari.

Sono quelli che ti permetteranno di ottenere recensioni da urlo ed un altissimo numero di prenotazioni: ricordati sempre della fetta di mercato di 10 milioni di insoddisfatti che aspettano solo un servizio migliore.

Visto che siamo in tema di bambini e giochi: “pronti, partenza, via: le 70 idee!”

1. Copripresa e paraspigoli in stanza. Comunicare efficacemente un ambiente sicuro è il primo passo per far breccia nei cuori dei genitori.

2. Zona fasciatoio in ogni bagno, nell’appartamento, o in una zona attrezzata (pulitissima e colorata) per cambiare i più piccolini.

3. Pensa a rendere la valigia meno pesante possibile per i tuoi clienti. Scrivi chiaramente sul sito che puoi essere contattato per fornire servizi extra quali scalda biberon, pannolini di varie marche, salviette umidificate, copertina per la notte, creme solari protettive, e persino il passeggino!

viaggi-con-bambini

4. Spazio per i vestiti e valigie di 3-4 persone: fai una prova entrando realmente nella stanza e cercando di collocare in modo ordinato tanti abiti, piccoli giochi, valigie, etc. C’è spazio per tutti?

5. Angolo cottura o fornellino o bollitore a disposizione in ogni momento per riscaldare pappe e latte. E ovviamente un bel vassoio con una ricca selezione di tè e tisane per i genitori.

6. E il caffè? Immancabile nell’area cucina e nella stanza dell’appartamento. Stai pur sicuro che a mamma e papà un’ottima tazza di caffè non può che aiutare per scrollarsi di dosso lo stress e per rimanere energici nella gestione della combriccola.

7. Invita i bambini a disegnare su un grosso poster la loro vacanza da te. Potrai condividere i loro disegni sui Social per ricordare alla famiglia di come erano contenti. Un’altra idea, più didattica, è quella di far mettere una puntina dalla città di provenienza sopra una mappa dell’Italia.

attivita-per-i-bambini-in-viaggio

8. Tablet con giochi. Se puoi fornire agli ospiti un tablet con applicazioni per bimbi sarai idolatrato. Altrimenti basta una TV con canali di cartoni animati e lettore DVD con una piccola selezione di film per tutta la famiglia. Se invece vuoi offrire una vacanza di disintossicazione dalla TV e dalla tecnologia (che è un’ottima idea di marketing se ben promossa), allora punta sulla musica, con un lettore CD.

9. Materassi di ottima qualità, lettini piccoli per i bambini, sponde protettive, culle per neonati. Se i bimbi non dormono, non dormono neppure i genitori.

10. I mobili devono essere fiabeschi e davvero originali, parlando dell’arredamento. Le caratteristiche fondamentali sono la sicurezza, l’aspetto ludico, il comfort. Va bene anche l’Ikea per far mambassa di cuscini, tavolini e peluche.

11. Decora con lavagne (meglio quelle bianche con i pennarelli per evitare allergie ai gessetti colorati), oppure sticker attacca-stacca per parete.

12. Stencil in camera. Oppure carta da parati colorata. Dona subito un tocco di allegria, e fa capire ai tuoi ospiti che ci tieni ai loro bambini. E l’investimento è proprio minimo!

13. Il bagno deve essere confortevole. La cosa migliore è una grande vasca, più delle vaschette piccole per fare il bagnetto ai neonati che offrirai direttamente sul tuo sito web.

14. Nella doccia è bello abbondare con i giochi. E se pensi che i giochi per bambini costino un sacco di soldi.. hai ragione, ma ci sono dei trucchi. Prova a cercare on-line, anche in altri paesi. Un esempio su tutti è la catena Tiger.

15. Controlla le altezze degli specchi, del gabinetto, del lavandino. Oppure fornisci uno sgabellino ed un riduttore. In realtà, lo stile educativo Montessori (molto famoso tra le mamme anche italiane) lascia i bimbi liberi di lavarsi i denti da soli, cosa che gli reca grande soddisfazione. Prova ad adottare una filosofia educativa nella tua struttura e vedrai che prenotazioni!

bagno-per-bambini

16. Offri saponi ecologici e delicati, studiati appositamente per i bisogni della pelle dei bambini.

17. Lo stendino nell’appartamento o in una zona comune è essenziale per i frequenti lavaggi e cambi d’abito dei piccoli.

18. Importante è avere un ottimo servizio di babysitting, lo abbiamo già scritto in precedenza.

19. Trova un au-pair, un volontario Workaway o un Woofer, che possono aiutarti se non puoi pagare un babysitter o un animatore.

20. Crea un’area giochi con tavoli, balocchi e colori.

area-giochi

21. Servizio di lavanderia immancabile. Un vero incubo in vacanza sono le macchie, perché i bambini si sporcano appena cambiati. Se rientri nei costi meglio se gratuita.

22. Ricordati di calmierare i prezzi per le famiglie con delle promozioni: i bambini mangiano gratis, i bimbi sotto una certa età non pagano il soggiorno, etc. Appena avrai costruito un po’ di reputazione potrai recuperare gli incassi con i servizi ancillari a pagamento.

23. Costruisci una zona in cui i clienti possano prendere e lasciare libri, giochi, abiti usati. Una casetta dello scambio che faccia giocare piccoli e grandi.

24. Fai un’offerta di sport per tutta la famiglia. Passeggiate a piedi, campetto con diversi tipi di palloni, se hai un’area verde, etc. Se non hai alcuno spazio puoi chiedere a delle associazioni vicine di fare una convenzione per permettere ai clienti di usufruire dei loro servizi di palestra o campi da gioco. Viceversa, se sei tu a organizzare tornei e attività puoi renderli aperti anche agli altri bambini residenti in zona per sbarcare meglio il lunario.

famiglia-con-animali

25. Fornisci informazioni sulla farmacia del paese ed una cassetta di primo soccorso.

26. Cerca un pediatra di fiducia, puoi includere anche un servizio di contatto con il medico in caso di necessità.

27. Puoi inserire in ogni camera un foglio che illustri l’importanza che dai all’igiene di ogni ambiente.

28. Se hai una casa vacanze o un appartamento turistico il miglior modo di promuoverlo alle famiglie è quello di una soluzione semi-indipendente, in cui avranno privacy ma allo stesso tempo tutta l’assistenza necessaria.

29. Crea un mini parco giochi nel tuo giardino, anche solo con vecchi pneumatici ridipinti, corde ed una zona con sabbia per giocare.

giochi-bambini

30. Seleziona cibi di qualità, prodotti locali e controllati. È difficile riuscire ad accontentare ogni famiglia su questo aspetto.

31. La cosa migliore è chiedere ai clienti se ci sono esigenze particolari prima ancora del loro arrivo, per esempio tramite un form da compilare durante la prenotazione.

32. Pensa anche ai neonati fornendo omogeneizzati e assistenza nella preparazione delle prime pappe.

33. Hai mai pensato di offrire una merenda pomeridiana? Uno snack semplice, salutare, che invogli i bambini a tornare in struttura e fare amicizia tra loro. Proprio nel momento in cui i genitori vogliono rilassarsi sotto la doccia o leggendo un libro.

alimentazione-bambini

34. La sala pasti dovrà essere provvista di seggioloni, bavaglini, posate colorate e stoviglie che non si rompono.

35. Concedi la cena a orari flessibili. Spesso i bambini vanno a letto presto o hanno orari tutti loro. Per fortuna il problema non si pone nel caso in cui tu affitti una casa vacanze.

36. Sostituisci la tovaglia con comode tovagliette da colorare: piaceranno un sacco ai bambini, lasciando ai genitori un po’ di tempo per cenare. E per te sono praticissime.

37. Prevedi un alto grado di personalizzazione dei pasti. La colazione, ad esempio, è diversa in ogni famiglia. Ancora una volta comunicare per tempo con i tuoi clienti ti sarà di grande aiuto per poterti avvicinare ai loro bisogni.

38. Prepara un regalo di benvenuto all’arrivo dei tuoi piccoli ospiti, scrivendo chiaramente sul tuo sito che c’è una sorpresa speciale per loro. Basta anche un drink per i genitori e spremuta d’arancia per i figli.

39. Le attività del territorio interessano anche i bambini: pensa come gli piacerebbe poter aiutare a fare l’olio, o a pestare l’uva!

vendemmia-bambini

40. Su una lavagna all’entrata aggiorna le famiglie sugli eventi in città per intrattenere i bambini con teatro, feste di paese, mercatini, etc.

41. Crea una mascotte che accompagni i bambini durante la vacanza. Un personaggio delle favole o un animale che compaia nel logo, nel regalo di benvenuto e nei libri da colorare. I bambini si ricorderanno certamente della mascotte e delle vacanze divertenti che hanno trascorso. E i genitori sapranno dove prenotare per il 2017.

42. Prima della ripartenza chiedi a tutta la famiglia una foto insieme da postare sulla tua pagina Facebook.

43. Una piccola biblioteca con libri per tutte le età e in diverse lingue stupirà tutta la famiglia.

44. Escursioni e tour adatti a tutti sono una carta vincente. Prova a contattare anche le aziende del luogo per creare ottime partnership.

escursioni-per-bambini

45. Distribuisci una lista di cose da fare che sia utile soprattutto ai genitori. Sia durante la vacanza, con itinerari brevi e divertenti, sia nei tempi morti (per esempio durante i tragitti in macchina).

46. Se hai animali o se ci sono animali nella zona puoi organizzare gite ludico-didattiche per far conoscere il territorio a tutta la famiglia a contatto con la natura.

47. Non scordarti di chiedere una recensione su Tripadvisor. Se i bambini hanno già sui 10-12 anni e si sono divertiti puoi chiederla direttamente a loro!

48. Compra delle biciclette per il noleggio con caschetti protettivi e campanelli colorati. Ne puoi trovare a pochi euro nei mercatini dell’usato o su internet.

49. Lascia dei pastelli per truccare il viso. Con un minimo investimento farai felici bimbi e famiglie.

dipingere-il-viso

50. Lascia in camera dei biglietti personalizzati, o consegnali prima della partenza. I bambini saranno così felici di ricevere una breve frase di ringraziamento.

51. Lascia una grande scatola piena di colori, fogli, cartoncini, colla e matite. Se conosci la trasmissione televisiva L’albero azzurro ti ricorderai sicuramente dello scatolone fabbricone: ricrealo!

52. Coinvolgi la famiglia nel guardare le stelle prima di dormire.

53. A chi non piace la cioccolata? Puoi creare dei mini laboratori di cucina per i più piccoli, a base della ghiottoneria. Oppure semplicemente regalarne una barretta.

54. Un tenda in giardino è un gioco che terrà impegnati tutto il pomeriggio.

tenda-per-bambini

55. Riprendi i vecchi giochi di una volta. Campana e nascondino non tramonteranno mai!

56. Inventa giochi con oggetti di poco valore. I bambini adorano giocare con vestiti di carta velina, una vecchia scopa da usare come destriero, della pasta con cui fare collane, etc.

57. Devi innaffiare le piante? Fallo fare ai bambini.

58. Non possono mancare i mitici Lego.

59. Pinterest brulica di attività per personalizzare oggetti in modo creativo. Tutte da copiare!

vacanze-e-bambini

60. Costruire una casa per gli uccelli è un’attività che piacerà a tutti i bambini, e ti aiuterà ad abbellire la tua struttura, con un occhio per la natura.

61. Pensa a tutto il necessario per i piccoli amici a quattro zampe. Si tratta di una nicchia di mercato a sé, ma tu puoi fornire gli spazi e gli accessori minimi utili per far star bene anche loro al seguito della famiglia.

62. Informati sui blog di mamme in viaggio. Ce ne sono tantissimi, e potrai trovare utili recensioni di ciò che serve a loro durante le vacanze, oltre che farti pubblicità.

63. Chiama un gruppo di mamme blogger per un evento organizzato da te in struttura. Un ottimo modo per promuoverti.

64. Organizza un pic-nic per i tuoi ospiti, consigliandogli l’area più bella e dandogli tu tovaglia e cestini. Questa è anche un’alternativa alla merenda pomeridiana.

picnic-famiglia

65. Per i ragazzini più grandi compra nei mercatini dei giochi società. Che tanto piacciono anche a mamma e papà!

66. Per i più piccolini organizzati con un tappeto di gomma per terra a forma di pista delle macchinine o con immagini di animali.

67. Prepara di tuo pugno degli itinerari pensati per ciascuna esigenza da consegnare agli ospiti all’arrivo. Se sei bravo con le storie puoi creare delle vere e proprie avventure per i bambini!

68. Invita le famiglie a passeggiare con te per conoscere i luoghi più belli della zona.

69. Invita i bambini a scovare le impronte degli animali o alcune piante. con i loro genitori oppure in un’attività da te organizzata.

70. Fallo solo se sei convinto. I bambini e le famiglie sono un utile investimento solamente se ti piace occupartene e nessuno nei dintorni si lamenta. Se vedi che è più che altro una fatica rispetto che un piacere o un guadagno, rivolgiti a una clientela diversa.

 

Quindi, armati di tanta creatività e di passione (quella che fa la differenza nel tuo lavoro) e prova un paio di queste strategie. Prendi spunto dai nostri Family Apartments e dal bellissimo Albergo dell’Orso Bo, ispirato ad una favola.

Se invece ti rivolgi ad altre persone, come i clienti business, turisti cinesi, o terza età, saranno chiaramente diverse le tattiche da mettere in atto.

Facci sapere come va!