Sublocazione a studenti: come convincere un proprietario in 4 passi

viverediturismo_danilo_beltrante

La ricerca dell’immobile giusto rappresenta già un lavoro in sé. Comporta delle difficoltà che hai superato. Il primo passo è fatto. Ora, devi convincere il proprietario per ottenere la firma del contratto di locazione per la sublocazione a studenti.

Il proprietario è titubante. Vuoi un contratto a lungo termine? Deve essere intestato a società senza possibilità di applicare la cedolare secca? Serve anche una clausola che ti autorizza a sublocare a studenti? La preoccupazione sale, gli studenti rovinano l’appartamento, non sono attenti né ordinati. Quali garanzie puoi offrire ad un proprietario?

1­) Presentazione della tua società e della tua attività

Durante la prima visita, presenti la tua attività e la tua società, spiegando a grandi linee il tuo progetto. Mettici cuore ed energia. Credi al 100% nel tuo progetto. Il proprietario lo sentirà. Dopo il primo sopralluogo, invia una e­mail al proprietario per riassumere il tuo progetto e le ragioni per cui l’appartamento è ideale per te.

2­) Dai referenze

Hai già affittato altri immobili con la stessa formula? Metti in contatto i tuoi vecchi proprietari con questo potenziale nuovo proprietario. Una buona referenza sulla tua serietà rassicurerà maggiormente il proprietario nuovo, sia per i pagamenti puntuali sia per lo stato dell’appartamento.

affitto-a-studenti

3)­ Massima cura all’appartamento per garantire il miglior servizio ai clienti

Il tuo scopo è di sublocare l’appartamento a studenti. I periodi saranno brevi, dai 3 ai 9 mesi. Per poter affittare regolarmente l’appartamento e non stare sfitto, devi curare l’appartamento nei minimi dettagli e assicurarti del funzionamento di ogni oggetto o elettrodomestici.

4­) Le sicurezze date dal contratto firmato con gli studenti

Spiega al proprietario che ci sono clausole nel contratto che andrai a firmare con i tuoi subconduttori, gli studenti. Chiederai un deposito cauzionale per coprire gli eventuali danni fatti all’appartamento. Inoltre, puoi chiedere un garante, spesso un genitore per massima sicurezza.

Il contratto contiene anche delle clausole di buona condotta in cui vengono specificate delle regole elementari di educazione e rispetto degli altri e dell’immobile.

Una volta spiegati i diversi punti, il proprietario sarà rassicurato e pronto a chiudere la trattativa per la locazione del suo appartamento grazie alla serietà e la sincerità che avrai esposto.