Sei sicuro di conoscere i bisogni del tuo cliente? Ognuno ha la sua identità

posizionamento_marketing_vivere_di_turismo_danilo_beltrante

Sai che puoi essere sexy per i tuoi clienti, tutto dipende dal posizionamento (in gergo di marketing)? Continua a leggere e scoprirai il segreto del fascino.

Innovazione e specificità sono le chiavi del successo del mercato odierno, non si può prescindere dalla diversificazione dei nostri prodotti.

Il marketing rappresenta l’unico valido mezzo per farsi conoscere, marketing vuol dire identità, brand e posizionamento: comunicare il messaggio giusto al momento giusto al giusto cliente.

Il posizionamento di mercato attraverso l’uso della strategia di branding è fondamentale, ll brand incorpora ed identifica la “filosofia” della nostra struttura rendendo il nostro prodotto riconoscibile sul mercato cossichè il cliente possa dire: “Ecco, questo è il posto che stavo cercando, è qui che voglio andare!”

Si ok, ma da dove inizio?

Iniziamo ad “aggredire” le nicchie di mercato, a lavorare con un certa utenza, non con tutta indistintamente, perchè sarebbe assurdo pensare di poter piacere e soddisfare tutti.

Focalizziamoci e diventiamo specifici su un certo segmento del mercato con proprie caratteristiche uniche, non importa quale sia il mercato che scegliamo, l’importante è conoscerne a fondo le particolarità e necessità.

Di che cosa ha bisogno il mio cliente?

Ha bisogno di esperienza, unicità, emozioni e sensazioni da portare a casa. Il cliente è stanco di essere uguale a tutti gli altri, è mosso dalla voglia di socializzare e condividere le proprie emozioni e passioni.

Ti vuoi rivolgere al mercato dei bikers piuttosto che a quello delle famiglie? Vuoi puntare l’attenzione sulla location, evidenziando le potenzialità naturalistiche, tradizionali e tipiche del tuo territorio? Vuoi puntare il riflettore sulle potenzialità della tua struttura perchè magari ricavata da un antico castello? Vuoi dare un tema alla tua struttura perchè magari sei una struttura di Recanati e vuoi giocare sul fatto che è la patria del poeta Leopardi?

Insomma, non esistono regole fisse, l’unica regola è trovare la propria identità unica che ti differenzia dal resto.

Ogni singolo segmento di mercato ha un denominatore comune con tutti gli altri: al loro interno vi sono persone con gli stessi interessi e questo crea una condivisione e socializzazione maggiore, si sentono parte di una stessa comunità, è questo il futuro del marketing.

Come trasmettere tutto questo ai miei clienti?

Coinvolgi persone a cui piacciono le stesse cose che piacciono a te, regala emozioni.

Crea con estrema cura e attenzione il tuo prodotto mettendo il servizio sopra a tutto.

Proponi cibi e pietanze tradizionali, approcci di accoglienza e modalita di contatto molto studiati, molto legati al territorio, alla circostanza, al contesto quindi estremamente caratterizzanti. È questa l’esperienza che la domanda di oggi cerca.

Per vendere bisogna ascoltare e capire, creare empatia con il mio cliente, costruire emozioni su misura: noi vendiamo la percezione della qualità.

Una volta individuato il proprio cliente tipo, penso ai giusti servizi da offrire, che devono essere coerenti ed in linea con l’identità del mio brand.

Se mi focalizzo sul mercato dei bikers offrirò servizi mirati alle loro esigenze come, ad esempio, essere dotati di un’officina in loco per riparare qualsiasi guasto della propria bici; mi soffermerò sulla qualità della mia “colazione da campioni”.

vacanze-ciclisti

I bikers viaggiano in gruppo e oltre a condividere la passione per il ciclismo cercano anche di socializzare, potrebbe essere interessante offrire ai miei ospiti una “cena socializzante”.

Basterà semplicemente una pizza fatta in casa e una birra, a loro importa fare gruppo.

Come pensi che parleranno di te i tuoi clienti? Non potranno che diffondere positivamente la tua immagine.

Abbiamo stabilito i nostri ingredienti segreti, ora devo saperli comunicare e raccontare con lo storytelling altrimenti sarà stato tutto inutile. La storia che si crea dietro al prodotto rende il prodotto unico.

Se non riesci a rendere narrabile l’esperienza che offri, quell’esperienza non sarà reale e avrai fallito.

Ad esempio,sempre nel caso dei bikers, posso “raccontare” nel mio sito che esiste la possibilità di portare la bici in camera al “sicuro”. Per il bikers la bici è un bene prezioso e quindi si sentirà tutelato.

Magari anche tutti i miei competitor offrono questo servizio, però loro non lo dicono, io invece sì. E questo servizio che costo ha? Costo zero, ma diventa il valore aggiunto per cui il cliente sceglie me piuttosto che un altro.

Questo tipo di lavoro sulla mia nicchia porta numerosi vantaggi:

  • Riduzione dei costi, in quanto focalizzandomi su un particolare aspetto ho meno dispersione
  • Aumento delle conversioni, io sono proprio quello che il cliente stava cercando
  • Stimola la recensione positiva e aumenta la mia visibilità: i clienti sono soddisfatti e parleranno bene di me
  • Riesco a dare un servizio di accoglienza migliore che è il primo biglietto da visita al loro arrivo
  • Fidelizzo il cliente

Oggi è più facile capire le esigenze dei clienti, sono clienti social, fanno parte di gruppi e condividono le loro esperienze. Siamo in un epoca in cui le emozioni sono veicolate attraverso la tecnologia.

È qui che diventa importante mantenere il contatto con il cliente anche nel post-vendita, condividendo dei contenuti emozionali attraverso anche immagini e video.
Susciteranno nel cliente i bei ricordi della loro vacanza,e rafforzeranno il nostro brand nel loro immaginario.

Di mezzi per fare questo ce ne sono tanti: email marketing, remarketing, Facebook, Instagram, creare un blog personale da allineare con il proprio brand.
Il blog ha un contenuto autentico, e attraverso il blog stai iniziando a costruire una community.

Che cosa aspetti?

Inizia sin da subito a mettere in pratica queste tecniche per creare la tua identità unica.

Entra a far parte della Community di Vivere di Turismo.