Pokémon Go: la quinta P del marketing

vivere_di_turismo_danilo_beltrante

Tanto per intenderci: che ci puoi guadagnare tu da PokemonGo?

La Nintendo di guadagnare ne sa qualcosa, visto che:

  • ha incrementato il proprio valore di mercato di $ 9 milioni a 5 giorni dall’uscita del gioco
  • l’uso di Pokémon Go giornaliero è maggiore di quello di Facebook

pokemon-go-tempo-utilizzo

Non continuo con i dati solo per non spaventare nessuno, ma ce ne sono di sbalorditivi.

Pokémon Go for dummies

Hai presente la serie editoriale dei “for dummies“? Letteralmente vuol dire “per cretini“. Sono libri che spiegano in modo schematico alcuni concetti astrusi, come la dieta vegana, fare un business plan, ecc.

Presento quindi la mia versione for dummies di Pokémon Go:

Si tratta di un’app che si basa sul famoso gioco per Gameboy dei Pokémon. Sei un allenatore di Pokémon e dovrai catturarli, allenarli in apposite palestre, farli evolvere.

Cosa cambia col videogioco? I Pokémon sono disseminati nel mondo reale.

Per muovere il tuo personaggio ti devi muovere tu, smartphone alla mano, come se seguissi una mappa su Google Maps. Ecco perchè i ragazzini girano per le strade alle due del pomeriggio sotto la calura estiva come zombie!

La cosa fantastica è che i 151 Pokémon da catturare popolano le loro zone di appartenenza “biologica”: i Pokémon di acqua sono vicini al mare, quelli di terra nei boschi. Tutto è molto realistico.

Vi sono anche i cosiddetti PokéStop, dei pit-stop dove rifocillarsi di strumenti utili nel percorso.

Insomma, una caccia al tesoro nella realtà aumentata. Dove il tesoro è il Pokémon.

Imprenditori extra alberghieri e Pokémon

Ci sei già arrivato, vero? Un gran bel business questo dei clienti che cercano Pokémon. Dopo le 4 P del marketing, arriva la P di Pokémon!

Ti faccio un po’ di esempi su come i tuoi concorrenti hanno già iniziato a sfruttare la cosa. Con successo.

1. Tanto per iniziare, per giocare c’è bisogno di uno smartphone carico e con wi-fi. Suona un campanello? Prese per ricaricare, wi-fi gratuito e veloce, comodi divani e un percorso da seguire per scovare i Pokémon all’interno dell’area. E perchè non approfittarne per offrire una bevanda fresca?

hotel-lounge

2. Se vuoi fare le cose in grande, c’è LURE. Si tratta di un modulo speciale nel gioco stesso. Resta attivo mezz’ora e attrae i Pokémon verso di te. Costa 0.60 $. Diventerai quindi un “bersaglio” per tutti i giocatori – esattamente ciò che vuoi tu. Una bella alternativa al marketing con i volantini.

A parte LURE, alcuni imprenditori hanno già pensato di collaborare con Nintendo diventando delle palestre virtuali. I luoghi in cui si possono fare i combattimenti tra Pokémon e quindi grandi aggregatori. Lo ha fatto McDonalds vedendo una crescita delle proprie azioni del 9.8 %!

3. I portali di prenotazione stanno vedendo un cambiamento forte. Sono i clienti che lo chiedono. All’hotel Villa Royale di parigi è arrivata una recensione Tripadvisor entusiasta della quantità e qualità dei Pokémon trovati nella struttura. E il manager ha solerte risposto precisando che ci sono molti Pokémon nella sala colazione dell’albergo.

Ovviamente Tripadvisor ha già captato il segnale, inserendo un filtro per selezionare solo le strutture in aree che sono miniere di Pokémon – ricordi che i Pokémon d’acqua si troveranno al mare e viceversa?

Persino su Yelp c’è un filtro di ricerca speciale per ristoranti, alberghi, negozi che sono vicini a un PokéStop.

4. E le strutture rispondono. Mantra è una catena di alberghi australiana che si è tramutata in un PokémonGo-friendly hotel. In parole povere hanno creato un’idea di marketing intorno al fenomeno. Tutte le comunicazioni e il soggiorno stesso dell’ospite sono sul leit motiv del gioco.

pokemon-go-hotel-friendly

Poteva sfuggirgli la storia dei PokéStop? Certo che no. Al Mantra 2 Bond Street a Sydney. Come vedi, offrono patatine fritte gratis a chi si ferma al loro hotel bar, che è appunto anche un PokéStop.

pokestop

Non ci si capisce nulla. Vero.

Però ogni grosso trend, ogni innovazione, ogni cambiamento nella clientela… è pane per i nostri denti!

Ne ho già parlato con una valanga di idee su come aggiungere servizi ancillari, e come fare storytelling.

La domanda sorge spontanea: tu conosci il gioco? Come può una struttura extra alberghiera aiutarti a catturare più Pokémon?