Il Social che fa prenotare esiste. E si chiama Pinterest

vivere_di_turismo_danilo_beltrante

Lo chiamano il Google del web visuale. Ha aperto una nuova strada per la condivisione di idee tramite immagini. Semplice, ma geniale. E funziona.

È Pinterest, il Social che più di tutti, insieme a Facebook, porta alle aziende di ogni settore vendite effettive di prodotto o servizio.

Come funziona

La parola “pin” significa puntina, proprio come quelle che si usano per appuntare qualcosa su una bacheca di sughero. Idee, fonti d’ispirazione, interessi, acquisti, piani per il futuro.

Infatti Pinterest ripropone virtualmente uno spazio in cui le persone possano appuntare immagini prese dal web per sognare ad occhi aperti.

Ed è amato dalle donne, le americane in particolar modo – se hai una clientela a stelle e strisce, non puoi non essere su Pinterest!

Ecco la home, tanto per iniziare a prendere dimestichezza.

home-pinterest

Perché Pinterest fa vendere?

Il motivo per cui è idolatrato dalle aziende è che ogni immagine condivisa su Pinterest rimanda direttamente al sito in cui è stata trovata.

È ovvio quindi che se una foto di un residence di lusso a Roma porta in un solo clic al sito su cui prenotare, il percorso dal momento in cui il consumatore vede il prodotto per la prima volta a quello in cui fa l’acquisto sarà brevissimo.

Ti ricordi che abbiamo parlato a fondo della teoria di Google sui vari step che portano alla prenotazione? Pinterest si inserisce benissimo in questo ciclo, bruciando le tappe!

Ecco perché Pinterest è il preferito delle aziende – e dei consumatori a caccia di idee.

Pinterest per il tuo business

Inizi a capire dove ci porta questo discorso? Chiaramente a te.

Pensa a noi che abbiamo appartamenti a Firenze. Il cliente vede una foto della città, di una mostra agli Uffizi, della vista panoramica dal balcone della nostra struttura, e gli viene subito voglia di prenotare.

Clicca sulla foto che ha trovato su Pinterest e viene immediatamente rimandato al nostro sito. Et voilà! Nel sacco.

In sintesi, Pinterest serve alla tua struttura per:

  • Generare prenotazioni
  • Generare traffico verso il tuo sito
  • Pubblicizzare eventi/attrazioni nella tua zona
  • Far conoscere il brand
  • Stabilirti come un’autorità nel settore
  • Tenerti in contatto “virtuale” con potenziali e vecchi clienti

È un mucchio di roba, quindi niente male per un Social che è ovviamente gratuito.

Come usare Pinterest

Adesso passiamo ai fatti. Tocca a te! Registra il tuo account Pinterest a nome della struttura.

Inizia a creare bacheche personali in cui appuntare (o meglio “pinnare” nel linguaggio Pinterestiano) immagini che trovi online. A ciascuna bacheca darai un titolo, come vedi nella foto seguente.

board-pinterest

In qualsiasi momento tu stia navigando sul web e veda un’immagine che vuoi conservare potrai salvarla su una tua bacheca.

Ma non è tutto. Siccome è un Social a tutti gli effetti, quando aprirai la home di Pinterest (cfr. foto sopra) troverai tutte le immagini condivise da altre persone, e portai inserire anche queste nelle tue bacheche.

Quali contenuti condividere

Tu non sei come tutti gli altri. Ricordati che sei su Pinterest per portare clienti sul tuo sito o quantomeno interessarli alla tua offerta turistica.

Come devi usare Pinterest per fini di business? Rimaniamo all’esempio della nostra struttura turistica fiorentina.

Per prima cosa l’argomento centrale sarà Firenze e ogni bacheca rappresenterà una declinazione diversa del viaggiare a Firenze.

Su due piedi potremmo crearne una dedicata all’arte, l’altra con foto d’autore della città, una con gli eventi, ancora un’altra con le foto dei clienti che hanno soggiornato presso di noi, una per le ricette locali, una dedicata ai tramonti, una sugli angoli nascosti e i negozietti, e chi più ne ha più ne metta.

Dritto alla prenotazione!

Secondo, in ogni bacheca inserisci foto che rimandino al tuo sito web, quando possibile.

Devi farlo in modo intelligente e sottile, senza dare l’impressione che usi Pinterest solo per vendere camere. Inutile creare una bacheca con tutte le foto di ogni angolo della tua struttura. Perché mai il cliente dovrebbe guardarla?

Meglio semmai inserire una foto della camera in cui il focus sia il tramonto che si vede dalla finestra. O il letto su cui hai messo gli oggetti da mettere in valigia per un soggiorno perfetto.

Hai fatto vedere la tua struttura, ma in modo da emozionare e non per fare pubblicità sfacciata.

Mi raccomando, che le foto siano impeccabili. Proprio la settimana scorsa abbiamo visto come fare foto a costo zero.

torta-pinterest

L’unione fa… il Social

Terzo, crea delle bacheche collaborative. Vuol dire che puoi invitare altre persone che usano Pinterest a salvare immagini in una tua bacheca.

Se hai una clientela giovane, o americana, vedrai che tutti avranno Pinterest. Chiedigli di condividere le loro foto che hanno scattato durante la vacanza, o nei luoghi della tua struttura. Potranno salvarle direttamente nella tua bacheca collaborativa.

Ad ogni modo, quando le persone prenotano sul tuo sito, scrivigli un’email di benvenuto in cui ricordi che potranno trovare suggerimenti sulla destinazione direttamente sul tuo Pinterest e bacheche collaborative su cui divertirsi in prima persona.

Ti consigliamo anche di seguire quegli account Pinterest che fanno riferimento al turismo o alle bellezze della tua regione. Puoi anche invitare colleghi e agli esperti di settore a popolare le tue bacheche collaborative.

Come in tutte le cose della vita, e nei Social in particolare, più fai network e più verrai considerato.

A proposito, non scordarti di inserire il bottone “seguimi su Pinterest” sul tuo sito web!

Impara dai migliori

Prima di lasciarti al divertimento – Pinterest è una droga, uno dei Social più entusiasmanti che ci sia! – diamo un’ultima occhiata agli usi creativi di chi come te si occupa di turismo.

Il primo è Visit Savannah, che promuove la destinazione in ogni singolo aspetto, dai libri, al personaggi famosi, agli sport.

Poi abbiamo Visit Montreal, che tiene i visitatori perfettamente aggiornati su ogni tipo di evento possibile e immaginabile. Una guida in tempo reale della città.

E per ultimo ispirati al grande Four Season di Austin. Certo, loro di foto professionali ne fanno a bizzeffe, ma gli argomenti e i titoli delle bacheche sono strepitosi. Dagli un’occhiata.

Minimo comune denominatore: creatività e foto ben realizzate.

pinterest-per-il-turismo

Ora fai una prova, solo per convincerti del potere di Pinterest.

Cerca le parole “travel” e “Italy” nella barra di ricerca in alto: vedrai che tripudio di amore per i viaggi in Italia.

Il travel è uno dei temi più amati su Pinterest, insieme all’arredamento di interni e ai matrimoni, altri argomenti a cui puoi agganciarti con successo.

La domanda è una sola: perché perderti questa finestra di marketing?