Google My Business dalla A alla Z. Fatti trovare!

vivere_di_turismo_danilo_beltrante

Alzi la mano chi non vorrebbe più affluenza, telefonate, visite al sito.

Oggi parliamo di come gestire al meglio Google My Business. Strumento gratuito e spesso ignorato, ma invece fondamentale per far sì che le persone ti trovino.

Banale? Mica tanto, visti i numeri da apocalisse.

Da uno studio del 2015 è emerso che su Google My Business ci sono 20359 schede di bed and breakfast su 28558 totali in Italia (dati Istat, 2014) e 12619 schede di agriturismi su 18121.

Preoccupante, visto che a creare una scheda ci vogliono 3 minuti, ed è gratis. Non solo, molte non sono state create dall’imprenditore, che probabilmente ne è ignaro.

Anche nella gestione, le schede non sono ottimizzate. Prendiamo gli agriturismi, ad esempio.

Solo il 60% delle schede rimanda al sito web della struttura, il 35% ha recensioni, il 43% ha foto, per non parlare di Business View (se non sai cos’è continua a leggere) che è attivo solo per l’1%.

Perché creare una scheda Google My Business

La risposta, o meglio le risposte, son presto dette.

Google My Business:

  • Aumenta la tua visibilità sul web

Come dice lo stesso Google Il tuo prossimo cliente potrebbe essere a un clic da te.

Anche a te sarà capitato di fare una ricerca locale, ovvero cercare un’attività commerciale su Google  o su Google Maps. Ebbene, noi vogliamo che la tua struttura extra-alberghiera venga trovata!

Se qualcuno cerca “B&B Firenze” il motore di ricerca lo rimanda subito alle strutture presenti su Google My Business in quella località.

serp-hotel-gabicce-mare

  • È gratis
  • Ti inserisce sulle mappe

Le informazioni sulla tua attività sono visualizzate su Google Maps. Le indicazioni stradali, il numero di telefono, il sito web ed anche le recensioni.

  • Ti rende mobile friendly

Grazie a Google My Business le persone possono trovarti da computer, tablet, smartphone.

  • Ti dà un vantaggio competitivo

Abbiamo visto che i concorrenti sono tremendamente indietro, quindi è un ottimo modo per migliorare il tuo posizionamento e la tua visibilità a costo zero prima che anche gli altri si adeguino.

Crea la tua scheda

Non sai se hai già un scheda Google My Business? Creiamola insieme!

1. Per prima cosa fai login su Google con l’account gmail aziendale. Poi vai su Google My Business e clicca su “Inizia ora”.

2. Scrivi il nome della tua attività nella barra. Ti comparirà una schermata di questo tipo.

inserire-attivita

Se la tua attività già compare devi rivendicarla. Se invece non compare, clicca su “Aggiungi la tua attività”.

3. Compila tutti i campi nella maniera più dettagliata possibile. Questo passo è fondamentale!

4. Google ti chiederà di stabilire la categoria della tua azienda, dandoti anche dei suggerimenti. All’interno della macro-categoria “esercizio pubblico – struttura ricettiva” specificherai se Appartamento vacanze, Agriturismo, Residence, Bed and breakfast, etc. Non avere paura di scegliere categorie specifiche invece che generiche.

categorie

5. Una volta fatto questo ti verrà chiesto di verificare la tua identità. È un processo semplice, dovrai aspettare che ti arrivi una cartolina postale (impiega circa 2 settimane). Una volta arrivata la cartolina, dovrai inserire il codice in essa contenuta e sarai pronto!

Inserisci le informazioni

La prima cosa da controllare è che tutte le informazioni siano corrette.

Guarda la posizione del “pin locator”, ovvero dove compari sulla mappa. Se non è precisa puoi sistemarla manualmente con Google Map Maker. Non c’è nulla di più snervante per un ospite in vacanza del non riuscire a trovare l’alloggio con facilità e vagare in macchina per strade e stradine.

Così come quando crei un profilo sulle OTA, anche su Google My Business devi descriverti. Usa tutte le parole chiave che possono essere un riferimento per il tuo servizio e cerca di comunicare come sempre la tua unicità.

Inserisci le foto, questo è un aspetto cruciale. In media il tuoi concorrenti nel settore turistico ne hanno 7.

Collega il tuo sito web ed i canali Social. Altrimenti le persone come fanno a prenotare con un clic?

C’è anche la funzione recensioni e valutazioni (stelle). Solo le aziende con minimo 5 recensioni inizieranno ad apparire nei risultati di ricerca di Google.

Per cominciare contatta i vecchi clienti.

Spingiti oltre le aspettative

Tre perle finali per distinguerti persino da chi Google My Business già ce l’ha.

1. Google My Maps ti permette di creare delle mappe personalizzate.

Suona un campanello? Ma certo, tour esperienziali, mappe della città, ristoranti ed attrazioni, pensati per i tuoi clienti!

Le mappe possono essere rese pubbliche e fruibili a chiunque.

monumenti-barcellona

2. Puoi inserire foto sia degli interni che degli esterni sfruttando Google Maps Business View.

Usare la visione a 360°, praticamente un tour virtuale della struttura, ti renderà veramente più accattivante rispetto alla concorrenza. Ricordi? Solo l’1% degli agriturismi lo usa!

3. Usa le statistiche interne a Google My Business.

Nella dashboard, ovvero nel pannello di controllo da cui gestisci la tua scheda Googly My Business, hai accesso alle analytics. Quante telefonate hai ricevuto, i clic ottenuti, le indicazioni stradali ricercate, etc.

statistiche

Insomma, creare una bella scheda Google My Business per la tua attività è facile e veloce, non costa nulla, ma porta a farti trovare da più persone in pochissimo tempo.

Tu conoscevi questo strumento, hai mai pensato di utilizzarlo per la tua struttura?