Finchè la barca va… una storia di mare e di ospitalità

storia_turismo_vivere_di_turismo_danilo_beltrante

Vi racconto una storia (vera) che inizia e finisce con il mare. Proprio come piace a me. Secondo me una storia incredibile.

Cristanti e Titti li conosco da 27 anni. Dal giorno in cui sono nata. Lei, ex psicologa molto impegnata. Lui, skipper professionista con la passione per la Grecia – ed il mare.

Ed è qui che inizia la loro storia. Con la voglia di reinventarsi e partendo da una zona della casa inutilizzata, pensano di aprire un’attività extra alberghiera.

Mi chiamano, parliamo. Ottima idea! E passano dalle parole ai fatti.

La ricerca

E hanno fatto tutto da soli. In men che non si dica Crisanti ha il quadro preciso della normativa, delle tasse, ha parlato col Comune, ha fatto una sua ricerca di mercato.

Ha chiesto alla gente, ha controllato i siti internet, ha monitorato AirBnb per giorni. Insomma, ha capito come funziona la cosa.

Decide di non aprire un B&B (che ha requisiti di sicurezza e pulizia camere differenti) e si convince ad entrare su AirBnb.

L’ identità

Ciò che mi ripetevano spesso Crisanti e Titti nei mesi in cui si sono preparati all’apertura, al grande evento, era che non volevano snaturarsi.

Gli ho detto “scrivete di voi, con sincerità”. E il risultato è stata una storia di vita piena e mare. Lo sapevo, non poteva essere altrimenti.

Sono Augusto, faccio il restauratore di opere d’arte, amo molto andare per mare e sono un esperto velista. Il mio lavoro e la mia passione mi hanno portato in giro per il mondo.
Conosco molto bene i mari della Grecia, ho attraversato l’atlantico e sono sempre contento di conoscere persone nuove. Io e mia moglie amiamo molto la nostra barca a vela, un Apollo 12 di 11 metri. Offro soggiorni in barca anche di una sola giornata per chi desidera una veleggiata ed un pranzo a bordo (mi dicono che sono un bravo cuoco).
Altra mia passione è la pittura: dipingo paesaggi mediterranei fatti di mare e di cielo azzurro; dormirete quindi tra i miei quadri (spero vi piaceranno).

Nessun altro AirBnb di Brindisi aveva questa immagine di brand, che poi è venuta naturale. Niente di meglio di una storia unica e vera.

Non vedevo l’ora di arrivare al finale: come sarebbe stata la camera?

Il look

Arrivato il momento della ristrutturazione della camera, Crisanti e Titti hanno tirato fuori la loro creatività. Quella che io già ben conoscevo dopo anni trascorsi pappaeciccia.

Titti ha appeso i suoi quadri – che parlano di mare. Immersi nel bianco candido della stanza e dell’arredo.

Crisanti ha incorniciato alcuni messaggi per gli ospiti: sul tavolo ha messo la foto e la descrizione di un cibo tipico pugliese che viene offerto; accanto all’angolo cottura ci sono le istruzioni di sicurezza.

La scala per salire sul soppalco è bellissima. Anche quella l’hanno fatta loro. Tutto ha un’aria di mare, tutto fa pensare all’estate, al sole, al pulito, alla barca.

Finiti i lavori, Cristanti e Titti si sono trovati davanti a questo:

foto-da-airbnb

Il successo

Secondo me le foto non rendono giustizia. Dal vivo è un paradiso (ecco un assaggio del loro profilo). Lo dicono anche gli ospiti, che si susseguono ininterrotti.

L’accoglienza di Augusto e Crisanti è stata speciale: più che un’ospite, mi sono sentita una di famiglia. Ho trascorso quattro notti da loro e mi hanno riempito di attenzioni: Augusto mi ha fatto praticamente da chauffeur, dal momento dell’arrivo alla partenza. Preoccupato della scarsa efficienza dei mezzi pubblici, mi accompagnava alle spiagge più belle, con utili consigli su direzione dei venti e cose da vedere. Non dimentichiamo che lui è un velista e un artista! Crisanti mi ha coccolato con i suoi dolci e le specialità pugliesi, sempre gentile e sorridente. Bellissimo il monolocale, in pieno centro storico, autonomo, ben arredato e fornito di tutto l’occorrente per la colazione o un pasto veloce. Ci tornerei domani! Per trascorrere una vacanza più lunga a Brindisi, consiglierei un’auto propria, per non essere vincolati agli orari e tratte limitate dei mezzi pubblici.

Ed ecco il loro calendario: zeppo!

calendario-da-airbnb

Il prossimo anno potranno alzare il prezzo, gliel’ho detto papale papale. Hai letto dalla recensione che ospitalità che offrono? E le recensioni sono tutte così. Gli ho chiesto se hanno mai avuto una lamentela, hanno detto di no.

Il segreto

Mi dicono oggi Crisanti e Titti che non avrebbero mai immaginato di essere così felici della loro attività. Mai avrebbero pensato di cavarsela con l’inglese, di rispondere in tempo a tutte le e-mail su AirBnb, di vincere la paura di fallire in partenza.

Diciamocelo. Quello che li rende veramente speciali è una genuina generosità e creatività. Io li conosco, loro due.

Sono stati bravissimi nell’arredo. C’è buon gusto, funzionalità, differenziazione. E anche un bel po’ di soldi risparmiati gestendosi da soli tutto il possibile.

E poi sono maestri nell’accoglienza. L’hanno imparato progressivamente, mettendosi in gioco e sforzandosi di cambiare se stessi, non l’ospite.

Un insegnamento? Loro parlano con l’ospite prima che arrivi, per capirne meglio i gusti e soddisfarlo in anticipo. Organizzano dei consigli di viaggio, trasporto, piccoli snack, e persino cene in compagnia.

Io a questa storia, a queste persone, voglio un sacco di bene.

what-s-your-story

E la tua storia? Scommetto che è incredibile come per Crisanti e Titti. Scommetto che sei come loro, ti sei messo da fare. Hai penato. Hai pensato. Hai avuto ragione ad insistere.

Sono felice di conoscerla, scrivimi perchè vorrei raccontarla.