Il Blog di Vivere di Turismo
sito-web-hotel

01 dic Come impostare il sito della tua attività ricettiva per ottenere visite e clienti diretti

Quando gestisci un’attività ricettiva, B&B, appartamento turistico o residenza d’epoca, devi avere un tuo sito. Spesso, è la prima cosa che fai. Ma lo crei in modo di ottenere visite e clienti diretti?

Gestore extra alberghiero, hai registrato la tua struttura sui portali di prenotazione on-line. Ottieni tramite questi siti la maggior parte delle tue prenotazioni, vero?

Le OTA sono pratiche, in pochi click, puoi avere la tua struttura on-line ed ottenere visibilità e interesse da parte dei visitatori. Oltre alla visibilità, spesso, questi siti permettono di incrementare il fatturato e di farti un nome.

È molto positivo, ma ti sei mai chiesto quanto paghi per questa visibilità e queste promozioni a cui aderisci?

Le commissioni delle OTA sono spesso alte, dal 15 al 18%, anche di più se sottoscrivi alcune promozioni. Ovviamente, sono costi da tenere in mente a fine mese e a fine anno, e possono incidere parecchio, soprattutto se sei agli inizi.

Vediamo come impostare il tuo sito per renderlo efficiente ed ottenere maggiori clienti diretti!

Non fare un sito vetrina

Iniziando, si crea spesso un sito semplice in cui è descritta la struttura, l’attività o i prodotti offerti. Questo si chiama “sito vetrina”. Trasmette a grandi linee un’idea di te e di quello che offri.

Oggi, l’importanza del sito web è cambiata ed avere un sito vetrina non basta più!

Offri contenuti di qualità

Una volta che le grandi linee del tuo sito sono fatte, devi creare contenuti interessanti, di qualità. Per questo, ti consigliamo di creare un blog.

Questo ti aiuterà sia a farti conoscere che a creare una relazione con i tuoi clienti. Li puoi aggiornare regolarmente sui tuoi servizi, sulle tue iniziative, ma anche sugli eventi che sono organizzati nel tuo comune.

Se proponi contenuti interessanti, le persone, che ricercano una struttura o un’offerta simile a quella che offri tu, potranno trovarti sui siti di ricerca più conosciuti come Google.

sito-online

Affidati ai professionisti

Ovviamente, oggi, è possibile fare il tuo sito da solo, seguendo istruzioni su internet.

Ti consiglio comunque di far appello ad una buona Web Agency per ottenere consigli professionali e utili. Se non ne conosci, puoi chiedere ai tuoi colleghi gestori, il cui sito ti piace e potrebbe rispecchiare la tua attività. Con il passaparola, troverai sicuramente la Web Agency che fa per te!

È un investimento che ne vale la pena. Ricordati che il sito è la carta d’identità della tua struttura.

Usa WordPress

WordPress è una piattaforma usata nella maggior parte dei siti. Puoi trovare numerose spiegazioni su internet e diventare un vero professionista. Semplice da usare, in poco tempo puoi essere on-line e pubblicare il tuo materiale senza bisogno di assistenza.

Dati delle tempistiche da rispettare per la tua produzione

Una volta che sai usare WordPress, la miglior cosa da fare è di fare un programma con delle tempistiche di pubblicazione.

Scegli i temi che vuoi trattare e quanto spesso vuoi pubblicare. Avere una scaletta ti aiuterà a tener d’occhio il tuo sito.

Creare contenuti e pubblicare regolarmente ti permette di tener viva una relazione con i tuoi futuri ospiti e di dare voglia ai visitatori di prenotare e soggiornare da te.

Cura il tuo sito e aggiornalo regolarmente. Più avrai contenuti e più i visitatori avranno interesse a seguire te, la tua struttura e così, si creerà la voglia di conoscere quest’esperienza dal vivo.

Gwendoline Brieux

Appassionata di scrittura e di lingue, nata in Francia. La sua curiosità e il suo amore per le culture straniere l’hanno portata a vivere in Inghilterra per due anni e in Italia da ormai quattro anni. Laureata in storia e letteratura italiana, si avvicina al turismo grazie ad un’esperienza pluriennale in un’agenzia immobiliare specializzata nelle locazioni turistiche a breve, medio e lungo termine. Dopo anni di check-in, check-out e gestione dei clienti, ha deciso di lanciarsi in freelance nelle sue due passioni: la scrittura e il turismo.

Nessun commento

Scrivi un commento