Come avviare un’attività nel settore extra alberghiero senza soldi

vivere_di_turismo_danilo_beltrante

A volte non sono le idee o i desideri a mancare, spesso dobbiamo smettere di rincorrere i nostri sogni perché hanno un costo.

Non è questo il caso. Iniziare a lavorare nel settore del turismo extra alberghiero affittando appartamenti destinati ai turisti (come avviare un bed and breakfast, agriturismi o case vacanza) implica dei costi di avviamento sostenibili, da tutti o quasi.

Per realizzare il vostro progetto pur non essendo in possesso di grandi risorse potete scegliere diverse strade:

1) Cercare un socio di capitali. Una persona che come voi abbia voglia avviare questo tipo di attività. Non bisogna andare lontano, provate a chiedere alle persone che conoscete, qualucuno potrebbe magari essere interessato.

2) Trattare con i proprietari degli appartamenti. Perché queste persone dovrebbero affidare il proprio appartamento a voi anziché assicurarsi una rendita costante per 4 o 8 da parte di una famiglia per esempio?

  • Perché questo tipo di inquilini non sono più una garanzia, anzi possono rappresentare un rischio in quanto i nuclei familiari sono estremamente tutelati dalla legge e, in caso di difficoltà economica da parte della famiglia, un proprietario potrebbe rischiare di non poterlo liberare e di non avere nessuna rendita. Insomma oltre al danno anche la beffa!
  • Perché in realtà gli appartamenti che servono a noi non sono la scelta preferita dalle famiglie. Un appartamento in un centro storico per esempio può risultare scomodo o piccolo per una famiglia.
  • Perché essendo un appartamento con il quale lavorate, nel momento in cui non rende voi non avete nessun problema a restituirlo e il proprietario è in grado di tornarne immediatamente in possesso.
  • Perché in genere restituirete l’appartamento in condizioni migliori di quando era stato acquisito. Ricordate che i vostri appartamenti dovranno essere sempre al top e vi preoccuperete di consegnarlo nelle migliori condizioni possibili.

3) L’unico costo che sosterrete è la caparra. In genere il numero minimo richiesto da un proprietario è di una mensilità. All’inizio proporlo sarà un problema, ve ne chiederanno almeno 2. In ogni caso provare a chiedere al proprietario di concedervi questa piccola grazie, per voi vorrà dire maggiore liquidità in tasca e quindi la possibilità di incrementare più velocemente la vostra crescita.
Ah! Escludete a priori qualsiasi proposta di fideiussione!

4) Cercate di pagare l’affitto la seconda metà del mese intorno al 10 o al 20 del mese. Scoprirete che pagare l’affitto a inizio mese e pagarlo dieci o quindici giorni dopo farà la differenze.

Trattandosi di un business che si autofinanzia, una volta acquisito il primo appartamento ed immesso sul mercato, mediamente con l’incasso dei primi due, tre mesi sarete riusciti a recuperare l’importo delle caparre e ad ottenere un piccolo guadagno che potrete immediatamente rinvestire nell’acquisizione di un secondo appartamento.

Affiché il vostro progetto vi assicuri una rendita dovrete lavorare con almeno 4 o 6 appartamenti. Seguendo i consigli soprascritti nel giro di un anno vi porteranno alla realizzazione di un progetto che vi assicurerà una vera rendita e potrete serenamente Vivere di Turismo!