Booking sì, Booking no?

vivere_di_turismo_danilo_beltrante

Come funziona booking per proprietari? Voglio fare il Perry Mason della situazione e difendere per una volta i portali di prenotazione.

Tu sei su Booking? Voglio sperare proprio di si. Booking è un ottimo aiuto soprattutto se sei agli inizi, e di motivi ce ne sono un bel po’.

Oggi ne vediamo 5.

1. Guadagni visibilità

L’Italia è uno dei mercati più grandi per Booking con ben 90.000 strutture. Come ti fai trovare se è su Booking che i clienti prenotano?

Su Booking devi descriverti alla grande, proprio come fa il vincitore del Booking Review Awards 2015.

minavil-booking

Come vedi, non è che sia il lusso sfrenato. Sembrerebbe un normalissimo B&B.

Ma le strutture migliori hanno tutte una cosa in comune: calorosa accoglienza, cibo a volontà, tantissimi servizi gratuiti e ottimo rapporto qualità/prezzo. E noi italiani siamo bravissimi nell’ospitalità e nel trasmettere la nostra cultura.

2. Booking fa il lavoro sporco

Tutto lo sforzo di marketing è a carico di Booking.

Se parti da Booking ti risparmi il costo di un sito aggiornato e visualizzabile da smartphone. O meglio puoi rimandare l’investimento in un buon sito. Concentrandoti sulla qualità del servizio in struttura.

Stai pensando invece di rifare il look al tuo sito? Booking è comunque un utile spunto.

E poi Booking è anche il principale cliente di Google Adwords al mondo, spendendo 1,8 miliardi di dollari all’anno.

Potresti mai avere un posizionamento più forte?

top-travel-advertiser

3. Ti facilita il lavoro quotidiano

Servizio clienti per te e per gli ospiti 24/24, impeccabile e garantito.

E Booking offre persino un’app, Pulse, per gestire le prenotazioni da smartphone e che ti fa comunicare in tempo reale col cliente. Non l’hai ancora provata?

Pulse ti fornisce tutte queste informazioni a portata di mano:

  • arrivi, partenze, nuove prenotazioni, cancellazioni, modifiche e recensioni
  • live chat con gli ospiti
  • template già tradotti per risposte automatiche
  • dati sulla performance
  • calendario delle prenotazioni
  • dettagli su ogni prenotazione: numero degli ospiti, delle camere e delle notti, tipologia di camera, prezzo totale e per notte

4. Aiuta a trovare la clientela giusta

Per esempio, Booking ha da poco lanciato Booking.com Business. Un servizio che offre a chi viaggia per lavoro delle nuove funzionalità.

Guarda come funziona. Ci sono promozioni speciali e si divide per dipartimento, assecondando la suddivisione amministrativa dei costi.
Esattamente ciò che mancava ai clienti business.

fatto-su-misura-per-il-tuo-business

Ovviamente tu devi sfruttare questa occasione. Se hai una clientela di professionisti, non esitare a investire sulla tua presenza su Booking.

E se ospiti principalmente altri tipi di viaggiatori? Puoi descrivere la tua struttura in modo da rendere chiaro a chi ti rivolgi. Più sei speciale e specializzato, più sarai diverso dalla concorrenza ed “esperto” nel tuo campo d’azione.

5. Incrementa la tua reputazione

A fine soggiorno Booking manda in automatico un’e-mail che ricorda all’ospite di scrivere una recensione.

O chiede informazioni sul servizio tramite solo 4 domande di sondaggio.

Tu sei organizzato per comunicare in tempi così rapidi? Abbiamo parlato in precedenza di come puoi scrivere da solo delle e-mail efficaci. Ma nel frattempo ci pensa Booking per te.

booking-4-domande

Quindi niente panico se usi Booking. Stai facendo la cosa giusta. Anche se questi privilegi non sono regalati. Come dicevo, li paghi con commissioni del 15-18%.

Come ti dicevo è un perfetto trampolino di lancio. Ma a un certo punto ti devi lanciare.

Il portale… già ce l’hai! È il tuo sito web, dove ottenere prenotazioni dirette. Invece di farti schiacciare dal meccanismo impara a sfruttarlo a tuo vantaggio.

Abbiamo realizzato un video che può aiutarti molto a sfruttare al massimo il portale e aumentare i tuoi guadagni.

Acquistalo subito a questo link e sfrutta al massimo le potenzialità di Booking.com