Analisi di mercato con zero budget? Prendila con… filosofia

vivere_di_turismo_danilo_beltrante

Ti sei mai chiesto come sta andando il turismo quest’anno? Cosa vogliono i clienti, relax o avventura? Da dove vengono i turisti più interessati alla tua area geografica?

A queste e molte altre domande fondamentali nella gestione dei tuoi investimenti risponde niente di meno che… l’oracolo di Delfi!

Cosa ci insegnano i filosofi sull’analisi di mercato?

Non siamo impazziti, anzi siamo serissimi. Rispolveriamo la filosofia di Socrate: devi conoscere te stesso per poter capire il mondo che ti circonda.

E questo cosa c’entra con gli investimenti? Ebbene, in onore di Socrate vedremo come la cosa più scientifica che c’è, l’analisi di mercato che si fa prima di un importante investimento, diventa filosofia.

Lo strumento per diventare filosofo dell’analisi di mercato è Google Trends, che ti serve proprio per conoscere meglio il tuo business ed i cambiamenti del mercato a cui ti rivolgi. In perfetta linea con i precetti degli antichi greci.

analisi-di-mercato

A cosa serve Google Trends

Lo scopo di Google Trends è analizzare gratuitamente le parole chiave che le persone cercano su Google.

Per chiarezza, cercare una parola chiave su Google significa semplicemente digitare uno o più termini nella barra di ricerca della prima pagina di Google, come ad esempio “agriturismo toscana”.

Grazie a Google Trends potrai capire:

  • Quanto è cercata una parola chiave legata al tuo business
  • Da che area geografica provengono le ricerche
  • Quali parole chiave inseriscono le persone quando cercano il tuo servizio
  • Quali sono le parole chiave più cercate in ambito turistico
  • Qual è il più cercato tra i vari servizi che offri

Insomma, una bella miniera di informazioni per conoscere te stesso e gli altri.

Vediamo una dimostrazione pratica di come puoi usarlo, in tutte le sue utilissime funzioni.

1. Interesse nel tempo

Google Trends non richiede alcuna registrazione. Ti basta inserire tra virgolette la parola o le parole che ti interessano… et voilà!

Google ti fornisce gratuitamente i volumi di ricerca, ovvero quante persone cercano quella parola.

  • I risultati sono filtrabili per paese. Tu sarai interessato alle ricerche che avvengono in Italia, ma anche a quelle nei paesi da cui provengono i turisti. Ovviamente, nel caso tu scelga una zona geografica diversa dall’Italia, le parole chiave le dovrai cercare nella lingua del luogo, perché le persone presumibilmente faranno ricerche nella loro lingua madre.
  • Puoi anche raffinare l’arco di tempo delle ricerche, se per esempio ti interessano quelle relative solo all’ultimo anno, all’ultimo mese, o ad un periodo specifico.
  • Come categoria tu sceglierai “Viaggi”. Questo ti permette di disambiguare i termini di ricerca per argomento. Ci pensa Google.

Nell’esempio di seguito abbiamo cercato “agriturismo toscana” in Italia, nell’ultimo anno, nella categoria viaggi. Il grafico illustra l’andamento delle ricerche nel tempo e può aiutarci a capire se il sevizio ha una stagionalità (nel nostro caso: Luglio-Agosto).

ricerche-agriturismo-toscana

Insomma, sicuramente la parola chiave “agriturismo toscana” è da inserire nel sito web del tuo agriturismo più volte, perchè tutti coloro che cercano questo termine su Google potranno essere potenzialmente rimandati proprio al tuo sito.

Non solo, Google Trends ci dice che l’interesse per gli agriturismi in Toscana cresce in estate; è questo quindi il momento per investire in pubblicità su internet, per rifare il sito web, per essere attivo sui Social, per fare sconti e offerte, per inserire la tua struttura sui portali di booking.

Incominci quindi a raccogliere informazioni per imparare a conoscere te stesso, l’andamento delle ricerche del tuo servizio, e la stagionalità del tuo business.

2. Interesse regionale

Altro dato interessante che ti fornisce Google Trends è la provenienza geografica delle ricerche. In soldoni, da dove viene cercata la parola chiave?

In questo caso abbiamo cercato la parola chiave “b&b Rome“, in tutto il mondo e nell’arco di tempo massimo, per avere un’indicazione generica della provenienza delle ricerche.

interesse-regionale

Come vedi dal grafico, l’Olanda rappresenta il grosso delle ricerche (interessante!). 100 è un numero relativo, ovvero il massimo di ricerche a cui tutti gli altri paesi sono rapportati. Segue l’Italia con quasi 80 ricerche su 100. La parola “b&b Rome” è ricercata anche in Francia e Regno Unito.

Ecco, se hai un bed and breakfast a Roma è d’obbligo un sito tradotto in lingua olandese, francese e… ovviamente inglese!

Guarda invece cosa succede se filtriamo la ricerca solo in Italia nell’ultimo anno, sempre per la parola chiave “bed and breakfast“.

interesse-regionale-italia

A quanto pare è la Sardegna la regione dalla quale provengono la maggior parte delle ricerche on-line per la parola bed and breakfast.

Tu promuovi il tuo bed and breakfast anche in Sardegna, Piemonte, Lazio? C’è scritto sul tuo sito come raggiungerti comodamente da queste regioni?

Ed ecco che nel conoscere te stesso tramite le parole chiave con cui i clienti cercano il tuo servizio, inizi a conoscere ciò che ti circonda: puoi aprirti a nuovi mercati o servire meglio quelli a cui ti rivolgi.

3. Ricerche correlate

Google Trends la fa da padrone anche nel comprendere i comportamenti dei potenziali clienti quando cercano servizi simili al tuo.

A partire dal termine che hai inserito Google Trends ti fornisce una panoramica su:

  • Gli argomenti in merito ai quali si cerca la parola, nel grafico “Argomenti”
  • Le parole simili più cercate, nel grafico “Query”

Noi abbiamo inserito “agriturismo mare toscana“, per indagare quale sia la forma migliore con cui descrivere un agriturismo in toscana sul mare a seconda delle parole più cercate dalle persone.

ricerche-correlate

Abbiamo scoperto che chi cerca “agriturismo mare toscana” è interessato all’argomento “Agriturismo – destinazione di viaggio”, quindi è proprio il tuo cliente tipo.

Dalla sezione query puoi capire che nelle tue descrizioni on-line sul sito web e sui portali di booking non possono mancare le parole “offerte agriturismo toscana”, “booking agriturismo toscana”, “agriturismo toscana mare”.

E se non hai una piscina, sappi che è un servizio molto cercato in Toscana, con un punteggio di 60 rispetto all’agriturismo al mare. I tuoi concorrenti? L’Umbria di sicuro!

Inoltre, cliccando sulla lente di ingrandimento accanto alla parola chiave correlata vieni rimandato direttamente alla schermata di risultati che le persone si trovano davanti quando fanno ricerche relative agli agriturismi. In tal modo puoi prendere spunto dai siti migliori per aggiustare il tuo!

agriturismo-toscana-mare

Ancora una volta Socrate aveva ragione: inizi ad avere un quadro più completo sulle caratteristiche dei potenziali clienti e della concorrenza.

4. Confronto tra termini di ricerca

Ultima funzione di cui puoi servirti è il confronto tra più parole chiave, per capire quale sfumatura semantica di un termine è più cercata. In Google Trends puoi mettere a confronto massimo 5 termini.

Nel nostro esempio vogliamo capire quale parola sia la migliore per definire la nostra casa vacanze per il pubblico italiano.

confronto-termini-di-ricerca

Come tu stesso noti dal grafico, è meglio denominarsi “casa vacanze” piuttosto che “casa vacanza”, anche se ultimamente quest’ultimo termine è più in voga nelle ricerche rispetto a “case vacanza”.

 

Insomma, dalla filosofia greca puoi imparare che l’analisi di mercato parte dalla conoscenza di te per capire il mondo esterno.

Grazie a Google Trends oggi in pochi minuti puoi ottimizzare gli investimenti, assecondare le tendenze di settore, soddisfare i clienti per ottenere più prenotazioni e più successo.

Non sei un filosofo o un analista, ma con Google Trends puoi sperimentare di persona!

Tu come fai l’analisi di mercato, ti affidi a un’agenzia o collezioni informazioni da solo?